Perché rivolgersi ad un coach?

Stai bene dove stai? non rivolgerti ad un coach

Sei soddisfatto/a della tua vita? non rivolgerti ad un coach

Hai raggiunto i traguardi che volevi all'interno del tuo lavoro? non rivolgerti ad un coach

Sai perfettamente dove sta andando la tua vita? non rivolgerti ad un coach

Le tue relazioni affettive e lavorative vanno alla grande? non rivolgerti ad un coach

Il tuo lavoro ti dà tutte le soddisfazioni di cui hai bisogno? non rivolgerti ad un coach

Ricevi lo stipendio che ritieni di meritare? non rivolgerti ad un coach

Senti che il tuo tempo all'interno di una giornata è organizzato al meglio e trovi il modo di incastrare sempre tutto alla perfezione senza sforzo? non rivolgerti ad un coach

Hai deciso cosa farai dopo la scuola o l'università e sei contento/a della tua scelta? non rivolgerti ad un coach

Senti che non ti manca nulla e sei perfettamente felice così? non rivolgerti ad un coach

La tua vita ha uno scopo e sei sulla strada che hai sempre voluto percorrere? non rivolgerti ad un coach

ma SOPRATTUTTO: Stai bene seduto/a in poltrona e non hai voglia di fare alcunché per migliorare la tua vita perché tanto non serve a niente, e va sempre tutto male, e mai una gioia, e ce l'hanno tutti con me, ed il mio capo mi odia, e tanto io non ce la faccio, c'è tempo, lo farò da lunedì, aspetta che accendo Netflix... e bla bla bla... NON RIVOLGERTI AD UN COACH!!


...se invece hai risposto NO ad almeno una di queste domande, potresti aver bisogno di un coach.

Ovvero di un professionista che ti aiuta a migliorare una situazione che ritieni non sia soddisfacente nella tua vita... o che ti aiuta a capire quale sia la scelta migliore quando ti trovi davanti ad un bivio.

Sempre che TU LO VOGLIA.

Nel frattempo, buon Netflix! ;-)



2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti